LOTUS DRIVER


Forum Lotus Elise Exige Evora Esprit Elan Elite Eclat 2-Eleven 340R - Bentornato Ospite

GIRO DEL LAGO DI GARDA e 1° CONCORSO D'ELEGANZA LOTUS 10 APRILE 2016: CLICCA QUI!
Vuoi vedere la tua Lotus in home page? CLICCA QUI!
Novità: Portale Online - Galleria immagini - Calendario Eventi attivo!!!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Lotus, si chiude un'era: sarà prodotta in Cina

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Pennarelli

Pennarelli
Outstanding
Outstanding
Se così fosse .... almeno ho preso una delle ultime vere Lotus
:-(


Crolla un mito: l'inglesissima Lotus nascerà in Cina. La marca che ha dominato per anni la F1 (79 Gran Premi e sette titoli mondiali vinti), quella che è stata l'"arma totale" di Jim Clark (e una più spuntata per Ayrton Senna), che vinse la 500 Miglia di Indianapolis e che - grazie al genio di Colin Chapman - ha messo su strada leggendarie sportive nascerà in una nuova super fabbrica da 9 miliardi di yuan (1,3 miliardi di dollari) nella città di Wuhan.

Quindi addio anche alla "purezza" tecnica, la scelta di fare solo leggerissime sportive perché da questo colossale impianto nasceranno Suv, crossover e macchine elettriche. La Zhejiang Geely Holding Group, proprietaria del marchio britannico ha deciso. Facile ovviamente immaginare che verrà anche buttata alle ortiche la filosofia costruttiva di base della marca perché lo slogan "Light is Right" non può avere senso con un Suv o un'auto elettrica piena di batterie.

Henry Ford diceva "quello che non c'è non si rompe". E rivoluzionò il modo di produrre le auto. Colin Chapman riprese questo concetto e lo elaborò in "quello che non c'è non pesa", portando nuove idee di minimalismo nel mondo delle supercar. Ecco, tutta questa "poesia" rischia di scomparire nel nulla perché non si può andare troppo per il sottile quando si tratta di aumentare i volumi di produzione e sfornare nuovi e richiestissimi Suv per incrementare le vendite.

Oggi le Lotus vengono costruite a mano a a Norfolk, in Inghilterra. E non è dato sapere se questa piccola produzione artigianale rimarrà affiancata alla grande fabbrica o no. Quello che è certo che la Geely in un comunicato ufficiale ha dichiarato che una parte fondamentale della strategia aziendale per rilanciare il marchio inglese passa "attraverso l'espansione della capacità produttiva del marchio a livello globale". Si parla di 150.000 auto all'anno, un numero mostruoso per la marca che oggi produce meno di 3000 pezzi l'anno e che porterà la Lotus in una nuova era.


https://www.repubblica.it/motori/sezioni/attualita/2019/01/18/news/lotus_si_chiude_un_era_sara_prodotta_in_cina-216869526

giornodifesta

giornodifesta
New Driver
New Driver
Leggi di mercato, ci si può fare poco.
Pensavo che il motto del buon Colin fosse "quello che c'è si rompe" Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing

paolo111s

paolo111s
Outstanding
Outstanding
Sad

giorno triste

Pilota54

Pilota54
Outstanding
Outstanding
Un momento: Le eredi di Elise, Exige e Evora ci saranno e saranno costruite sempre in GB, nell'attuale stabilimento, al quale se ne sta aggiungendo un altro, e anche la pista di Hethel resterà al suo posto.

Nel 2018 la Lotus ha costruito e venduto poco più di 1.600 vetture, un numero troppo piccolo per sopravvivere e fare utili. Questa la ragione dell'aumento della produzione e della costruzione del Suv in Cina.

Ecco un autorevole articolo.

https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/lotus-il-futuro-passa-dalla-cina-ma-le-radici-restano-in-uk-417003.html

http://www.repartocorse2.com - www.quattroruote.it - www.lotus-d

Pennarelli

Pennarelli
Outstanding
Outstanding
Avevo appena letto l'articolo.
Effettivamente tornerebbero tutti i conti.
Speriamo sia cosí

KENNEX65

KENNEX65
Admin
Admin
Vero che Elise, Exige e Evora verranno prodotte in GB ma è anche vero che il mito Lotus tramonterà per lasciare spazio alla produzione industriale Cinese che farà del marchio Lotus una filosofia totalmente commerciale....  Il sogno di Colin chiude definitivamente i battenti !


_________________
Lotus, si chiude un'era: sarà prodotta in Cina White12

paolo111s

paolo111s
Outstanding
Outstanding
Il sogno di Colin chiude definitivamente i battenti

Dai Roby non è proprio così.
E come entrare oggi in un concessionario Porsche: io cerco serie 7 e serie 9 (cayman o carrera), gli eredi del Leopard quali Cayenne, Macan, Panamera non le considero. Macchine da sborroni arricchiti & signore (che avendo a disposizione un mega impianto bluetooth e computer di bordo continuano a telefonare con cellulare all'orecchio e messaggiare con lo smartphone sul volante....ma questa è un'altra storia).

Tra 5/ 10 anni entrerò in un concessionario Lotus e cercherò Elise ed Exige, o loro eredi: insomma vere Lotus

Luciano51

Luciano51
Racing Driver
Racing Driver
Consiglio personale: chi non l’ha giá fatto si faccia mandare dalla Lotus ancora inglese la documentazione originale della propria vettura, prima che insieme al marchio Lotus compaia quello cinese... Certo ha un costo, ma è un pezzo di storia Lotus autentica che in un prossimo futuro potrebbe non essere più disponibile.

KENNEX65

KENNEX65
Admin
Admin
Luciano51 ha scritto:Consiglio personale: chi non l’ha giá fatto si faccia mandare dalla Lotus ancora inglese la documentazione originale della propria vettura, prima che insieme al marchio Lotus compaia quello cinese... Certo ha un costo, ma è un pezzo di storia Lotus autentica che in un prossimo futuro potrebbe non essere più disponibile.


Concordo Luciano perchè sul forum di discussioni e pareri se ne scrivono a miriadi ma il destino Lotus è irrevocabilmente segnato, il sogno di Colin è terminato con gli ultimi modelli realizzati precedentemente a Hethel.
A breve scomparirà la leggendaria filosofia dell'essenziale per lasciare posto ad un marchio sportivo ma di
vocazione esclusivamente commerciale come tanti altri.

Ps: Altro consiglio, tenetevi strette le vostre Lotus !

Ciao.


_________________
Lotus, si chiude un'era: sarà prodotta in Cina White12

massimo 20th

massimo 20th
Driver
Driver
Purtroppo la legge di mercato è sempre più rigida

Oggi produrre una Elise 1.8 ha un costo per Lotus comparabile al costo di produzione di una 911 (non entriamo nello specifico del modello). Considerate ora i prezzi di listino delle due autovetture.....
L'informazione mi arriva direttamente dal concessionario Porsche che periodicamente fanno workshop di vendita dove analizzano la concorrenza

Quando si parla di Lotus , non si deve parlare di politica produttiva di scala, ma tuttavia i bilanci sono fondamentali....

Banalmente guadagnare meno significa poter investire meno sugli sviluppi tecnologici (per Lotus significa performance e handling)

Tuttavia i Cinesi sono più furbi di tutti noi messi insieme (lo dico con il sorriso sulle labbra) e sapranno benissimo come non toccare il mito (Porsche 911 o 718 insegna)

Pilota54

Pilota54
Outstanding
Outstanding
Concordo sostanzialmente con te Massimo. La nuova Elise era stata annunciata per il 2020, ma a questo punto penso che slitterà ancora. Vedremo.

http://www.repartocorse2.com - www.quattroruote.it - www.lotus-d

LUXURY#72

LUXURY#72
Racing Driver
Racing Driver
Ciao! Anche la nostra opinione è in linea con il pensiero di molti/appassionati Lotussari..

Il brand LOTUS, o meglio la "nomea" è messa a rischio dal gigante commerciale cinese che nel tempo non farà altro che offuscare  Sad un marchio di nicchia destinato a diventare leggenda hypnotize .

Ciaooo Manuela e Virgilio

Micle

Micle
Test Driver
Test Driver
Credo sia normale che chiunque acquisti un marchio come Lotus lo fa per il suo prestigio per trarne profitto. L'alternativa è probabilmente una morte lenta. Come molti hanno sottolineato, Porsche si paga la produzione 911 grazie alle Macan e alle Cayenne, ma questo non vuol dire che la 911 sia peggiorata o non sia più un auto sportiva, anzi.

Chissà magari i cinesi potrebbero portare nuova linfa e nuove idee seguendo la filosofia di Colin Chapman.

Chi vivrà... vedrà!

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum