LOTUS DRIVER


Forum Lotus Elise Exige Evora Esprit Elan Elite Eclat 2-Eleven 340R - Bentornato Ospite

GIRO DEL LAGO DI GARDA e 1° CONCORSO D'ELEGANZA LOTUS 10 APRILE 2016: CLICCA QUI!
Vuoi vedere la tua Lotus in home page? CLICCA QUI!
Novità: Portale Online - Galleria immagini - Calendario Eventi attivo!!!

Non sei connesso Connettiti o registrati

E questo il futuro?

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1 E questo il futuro? il Mer 20 Dic 2017, 10:43 am

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Tutti noi, me compreso, quasi ci scandalizziamo all'idea del Suv Lotus ed e' un incubo solo ad immaginare una prossima Elise/Exige con motore elettrico e con sensori per qualsiasi cosa. Non e vero? Pero...

tutte le cose attorno si stanno evolvendo e si automizzano. Non c’e bisogno di scrivere un indirizzo su google map, basta parlare con lo smartphone, e lui te lo cerca e ti indica la strada.
In tutte le grandi fabbriche i robot hanno quasi totalmente sostituito la mano d’opera. Succedera anche in Lotus.
Le auto parcheggiano/frenano da sole. Le case si riscaldano/rinfrescano via wifi/Bluetooth/etc a temperature/tempo prestabilito.
Si paga passando lo smartphone sopra il terminale. Adesso le persone non parlano tanto, anche quando sono insieme, ma comunicano tra di loro con i social media. Fra un po esploderanno sia il sesso e sia le vacanze virtuali... etc etc ....
Ma tornando sull auto...

E fra un paio d’anni il cambio manuale sara un extra (a pagamento) usato esclusivamente in auto particolari. La tendenza oramai va verso il fatto che la mano destra dell’autista o deve tenere il volante, o un cappuccino doppia moca con crema sintetica, mentre raggiunge la meta prestabilita in piena sicurezza e noiosita, dando magari una occhiata sul parabrezza, se ha qualche messaggio su twitter...

Scordatevi i movimenti sincronizzati della gamba sinistra e della mano destra, il tacco-punta, Il tenere su di giri il motore, la dove il cambio automatico ha gia cambiato in 0.07 sec…etc. Il gusto di "veramente guidare" un auto, verra piano piano estinto e sara per pochi, forse meno del 10%.

Quando guidiamo le nostre Lotus, sapete cosa e che ci fa godere cosi? La dopamina prodotta dal nostro carvello. E un ormone mooolto interessante.
In parole povere, e la sostanza che viene prodotta dal carvello in ogni situazione, dove stiamo molto bene (fate i vostri calcoli...)
Bene, la dopamina prodotta dal cervello quando guideranno fra una 20ina di anni (in pratica zero) sara sostituita da quella prodotta quando, ci fanno un "like" su facebook, magari da persone che nemmeno conosciamo... e faremo di tutto per avere piu like... (cose da pazzi) e piu "followers" per godere un po...

Vi assicuro che faremo ridere I nostri nipoti quando ci vedranno trafficare con le marcie, quando dobbiamo parcheggiare, quando metteremo la benzina oppure quando dobbiamo fare qualche lavoretto selle nostre Lotus.

E non mi stupirei affatto se tra un paio d’anni ci guarderanno con disprezzo, per la quantita di CO2 che produrra in nostro motore e ci permetteranno di usare l’auto a benzina solo certi giorni… forse non saro piu qui, ma accadera…

Tutte le cose evolgono, nel bene e nel male. In effeti ci sono molti esempi che l'evoluzione ha fatto molto bene, ma altrettanti anche il contrario.

L’unica cosa che possiamo fare e, tenerci in forma, cosi possiamo entare/uscire dalla nostra Lotus, e produrre piu dopamina possibile guidando questi gioellini.

ps: vi chiederete...ma che caxxo ti ha preso stamattina? Mah, non lo so. Penso che un futuro super-automizzato non faccia per me. Ma forse e giusto cosi.

A proposito, Buon Natale A Tutti !!!



Ultima modifica di fabioB il Ven 22 Dic 2017, 6:27 pm, modificato 1 volta

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

2 Re: E questo il futuro? il Mer 20 Dic 2017, 1:23 pm

Giallo

avatar
Pilot
Pilot
Avevo aperto un topic, di tenore un po' più "forte", giusto questa estate su altro forum tematico. Ma di base erano le stesse considerazioni che hai fatto e che condivido al 100%.

3 Re: E questo il futuro? il Mer 20 Dic 2017, 10:47 pm

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Devo leggere con calma.
Ma a voi vi sembra veramente che le cose siano così evolute?
Solo perché Siri vi risponde?
A me sembra che le cose siano ancora in alto mare, girano un sacco di auto che inquinano. È quindi mi spiegate perché avete tutta questa frenesia di far diventare una piccolissima casa automobilistica come la Lotus, la succursale della tesla?
Iniziamo dai camion, pullman, centrali elettriche, fabbriche, SUV, auto, e per ultimi i giocattoli che fanno si è no 1000km all'anno e per tanto inquinano un centesimo di qualsiasi altra auto o suv.



Ultima modifica di Lotus70 il Gio 21 Dic 2017, 2:11 am, modificato 2 volte

http://www.lotus-driver.it

4 Re: E questo il futuro? il Mer 20 Dic 2017, 10:53 pm

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Mi ricorda un film, demolition man, ecco io sarò come lui, che cercava la cartaigenica.

http://www.lotus-driver.it

5 Re: E questo il futuro? il Mer 20 Dic 2017, 11:49 pm

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Per quanto riguarda l'inquinamento, mi trovi pienamente d'accordo.
Hanno trovato il capro espiatorio facile e comodo.
Mi e venuto in mente un fatto che molti, forse non si ricordano.
Dopo l'abbattimento delle torri, l'ultimo aereo che e partito dal suolo e stato quello che portava via la famiglia di Laden. Hanno successivamente bloccato per 3 giorni ogni volo sul suolo usa. Bene, con quei 3 giorni di stop, la temperatura della terra si e abbassata di 2 gradi.
Non possono fermare gli aerei o le petroliere o gli stabilimenti in cina/india/russia/usa etc e cosi danno tutto il merito del inquinqmento, dell'aumento della temperatura, del buco dell ozono, dello sciolglimento dei poli... alle auto.
Sul fatto che ci prenderanno in giro, siccome invece di caricare la macchina ci metteremo la benzina mi sa che quel giorno arrivera. Non domani, ma nemmeno fra molti anni.

Ovviamente spero che la Lotus, oltre a qualsiasi altro mezzo decidera di produrre, continuera a produrre anche auto in base alla propria filosofia. Non mi fido molto dei Cinesi che comprano marchi e storia, per investire. Ho l'impressione che non la pensano come noi.
Ma forse e per questo hanno tanto successo su molti campi... Mah, vedremo...

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

6 Re: E questo il futuro? il Gio 21 Dic 2017, 1:37 am

Micle

avatar
New Driver
New Driver
Sono d'accordo con FabioB per quanto riguarda la disanima. Qualche giorno fa avevo già toccato questo punto facendo una riflessione sulla discussione "Geely news".
Ma tengo a sottolineare che il futuro della guida autonoma è molto più vicino di quanto pensiate. Per lavoro sono in qualche modo connesso con il mondo dell'intelligenza artificiale e del Machine learning e vi posso garantire che il problema è solo "legislativo". Pensate a come cambierà il mondo delle assicurazioni RCA, chi dovrà essere assicurato se il guidatore di fatto saranno una serie di CPU programmate e gestite dal produttore dell'auto?
Poi esiste un altro aspetto importantissimo per i costruttori di automobili ed è quello della "predictive maintenance" che grazie alla connessione dell'auto con i sistemi aziendali è in grado di offrire un servizio importante al cliente e garantire un forte risparmio alla casa automobilistica nella gestione di pezzi di ricambio, movimentazione merci etc.

Comunque tornando al discorso di FabioB, sono assolutamente d'accordo con lui.
Il mondo cambia perchè cambiano i modi di vivere, le auto diventano elettriche perchè prima o poi il petrolio finirà e dovremo essere pronti ad avere combustibili alternativi. Al tempo stesso è una scusa per attirare capitali freschi verso una industria oramai matura. Tesla è una delle società che perde più soldi in assoluto, e tuttavia è quella che attira di più gli investitori, qualche motivo ci sarà.

Per quanto riguarda se fidarsi o meno dei Cinesi, penso che con Volvo abbiano fatto un bel lavoro e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, di Volvo nuove in giro se ne vedono parecchie e sono anche ben fatte.

Godiamoci le nostre macchine e facciamo il pieno di dopamina fintanto che possiamo farlo e saremo felici e soddisfatti Very Happy Very Happy Very Happy

7 Re: E questo il futuro? il Gio 21 Dic 2017, 10:20 am

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Micle ha scritto:Qualche giorno fa avevo già toccato questo punto facendo una riflessione sulla discussione "Geely news".

Infatti ho preso spunto dalla tua riflessione per questo post....

Sai di che cosa non mi fido, e spero di sbagliarmi? Penso che la Volvo e la Lotus non abbiano molte cose in comune.

La Volvo ha basato da sempre le sue vendite puntando sulla sicurezza dei passeggeri e dei pedoni, sull innato "naso all'insu" dei svedesi (Made By Sweden), sull'impressione e convinzione del mondo intero, che se e costruito in Svezia vuol dire che e fatto bene, e con molta molta pubblicita in film americani dove la famiglia o la moglie/marito divorziati guidano una volvo 740-760 station Wagon per portare i bambini a scuola o a giocare a baseball, perche e il mezzo piu sicuro per farlo.
Poi La P1800S per Saimon Templar (Il Santo) e un paio di carri armati adattati per i rally innevati.
La Geely ha comprato la parte della Volvo che produce solo automobili che era messa molto male e non i camion, veicoli e macchinari pesanti che andavano e vanno bene.

Ovviamente Cong Hui An non ha preso la Volvo perche e innamorato di qualche svedese, ma per guadagniarci, e su questo siamo tutti d'accordo.

Cosi, avendo la storia (1926), avendo la sicurezza, i motori, un target group molto ampio, ed essendo fallita, con i capitali di Geely e comodo ripresentare il marchio come se fosse rinato dalle gloriose ceneri del passato , e fare auto familiari, SW, SUV ed essere relativamente sicuri di rimetterla in sesto. Facendo si, belle auto, super sicure per le famiglie in giro per il mondo... target group enorme.

Ora, passando alla Lotus. La principale differenza tra i due marchi, a parte sport-eredita-storia etc, e il terget group , e anche il fatto che non e fallita (di nuovo).
Quando era fallita, Romano Artioli e potuto partire da carta bianca e l'ha salvata ed ingrandita grazie all'aver azzaccato il telaio. Continuando a fare auto leggere e facendole praticamente, a mano. Non aveva come scopo, di competere con le Ferrari (per questo aveva la Bugatti) ed ha mantenuto il marchio con le sue caratteristiche.

Ora che la Lotus, non e fallita e ha diversi modelli che circolano e vanno bene, Geely deve azzeccare cosa? Deve creare nuovi modelli per ampliare sto cavolo di target group e rendere in qualche modo piu accessibili e migliorare i prodotti che gia ha. Per quanto riguarda i nuovi modelli, sono convinto che fara un fanastico suv, magari su telaio volvo, interni Volvo, elettronica...Volvo e con il marchio Lotus. Ok, ci sto.
Sulle Elise/Exige cosa ha da migliorare? Sono auto talmenti di nicchia, che praticamente sono loro a guidare e aprire la strada ad altri marchi, e non il contrario.
Potrebbe mettere un nuovo motore (Volvo) piu performante, piu ecologico, mettere tutta l'elettronica e sensori che vuole ...ok, fino qua ci stiamo. Poi?

E qui che nascono le mie perplessita su Geely (Cong Hui An).
Siccome non ha comprato la Lotus perche si e innamorato di qualche Inglese in un pub, ma per guadagnarci, vedendo che il target group e sempre quello, e non potendo competere (anche se dice il contrario) col Ferrari, Porsche, Lambo etc (perche sono auto indirizzate ad altri) ho l'impressione che gli passera per la testa di cambiarle.

Mantenedo cioe il marchio Lotus (sfruttando la storia) ma facendo auto che si distaccano dalla filosofia Lotus. Mi direte, e un male questo? Beh, no. Sicuramente per lui non sara un male. Perche avvicinera piu gente al marchio che pero avra poco a che fare con la vera Lotus.
E la comincieranno le discussioni infinite sulle Vere Lotus e le Lotus cinesi.
Dice che manterra la produzione Elise/Exige a Hethel, ma ci credo poco. Forse avra in Uk lo sviluppo di modelli particolari, ma la produzione base, piano piano si spostera la dove costa meno. Mantienera Hether, per avere la storia. Tipo la Apple che scrive "progettato in california" wow! e di sotto "made in cina".

Saranno auto migliori? Probabilmente si. Ma "design in Hethel, made in Cina". E che male c'e'? Nessuno! Ma sono due cose diverse.

A meno che.... da piccolo Cong Hui An, non aveva nella sua stanzina un poster gigante di Colin Chapman e la Lotus F1 con Ayrton dentro... La si, che cambierebbe tutto.

santa

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

8 Re: E questo il futuro? il Gio 21 Dic 2017, 7:15 pm

Micle

avatar
New Driver
New Driver
fabioB ha scritto:Sai di che cosa non mi fido, e spero di sbagliarmi? Penso che la Volvo e la Lotus non abbiano molte cose in comune....

Caro fabioB, come non essere d'accordo con te?

La molla che spinge tutto è il profitto. Ora la Lotus non ha una storia di profitto alle spalle, si forse qualche anno avrà guadagnato qualcosa ma se andassimo a guardare i bilanci probabilmente Lotus ci ha rimesso molto di più rispetto a quanto ha guadagnato, altrimenti non si spiegherebbero tante cose...

Ora nel 2020 Lotus dovrebbe lanciare la nuova Elise, ed è proprio su questo che Cong Hui An vede il business vero per lui. Il segmento delle auto sportive è in crescita e dunque perchè non approfittare della situazione?

Alfa 4C, Alpine 110, Elise, Cayman e cosi via tutti a contendersi un mercato che prima era di nicchia e che ora sembra essere emergente.
Certo Lotus ha già provato con la Evora a mettere in campo un auto che fosse più comoda e adatta ad un pubblico più ampio è pure una macchina piacevole (a me personalmente piace poco - ma de gustibus..) con ottime prestazioni ma che i lotussari veri non considerano un'auto che segue fedelmente la filosofia della leggerezza.
Allora mi rifaccio a quanto avevo già detto in precedenza, siamo sicuri che un genio innovatore come Colin Chapman si sarebbe fermato alla leggerezza e non avrebbe tirato fuori anche qualcos'altro dal suo cervello per creare sempre macchine migliori e più performanti?
Non credo che un come Chapman si sarebbe fatto alcuno scrupolo nel cambiare completamente approccio se questo avesse potuto essere vincente. E il bello dei geni è proprio questo : non sai mai cosa aspettarti.
Invece da Geely credo sia chiaro cosa ci aspetta.
Quindi chi ha una cara vecchia "baracca" meglio se la tenga stretta che probabilmente diventerà un pezzo di storia dell'auto...

A buon intenditor poche parole Razz

9 Re: E questo il futuro? il Gio 21 Dic 2017, 7:21 pm

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Micle ha scritto:Quindi chi ha una cara vecchia "baracca" meglio se la tenga stretta che probabilmente diventerà un pezzo di storia dell'auto...

A buon intenditor poche parole  Razz

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

10 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 12:51 am

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Micle ha scritto:
fabioB ha scritto:Sai di che cosa non mi fido, e spero di sbagliarmi? Penso che la Volvo e la Lotus non abbiano molte cose in comune....

Caro fabioB, come non essere d'accordo con te?

La molla che spinge tutto è il profitto. Ora la Lotus non ha una storia di profitto alle spalle, si forse qualche anno avrà guadagnato qualcosa ma se andassimo a guardare i bilanci probabilmente Lotus ci ha rimesso molto di più rispetto a quanto ha guadagnato, altrimenti non si spiegherebbero tante cose...

Ora nel 2020 Lotus dovrebbe lanciare la nuova Elise, ed è proprio su questo che Cong Hui An vede il business vero per lui. Il segmento delle auto sportive è in crescita e dunque perchè non approfittare della situazione?

Alfa 4C, Alpine 110, Elise, Cayman e cosi via tutti a contendersi un mercato che prima era di nicchia e che ora sembra essere emergente.
Certo Lotus ha già provato con la Evora a mettere in campo un auto che fosse più comoda e adatta ad un pubblico più ampio è pure una macchina piacevole (a me personalmente piace poco - ma de gustibus..) con ottime prestazioni ma che i lotussari veri non considerano un'auto che segue fedelmente la filosofia della leggerezza.
Allora mi rifaccio a quanto avevo già detto in precedenza, siamo sicuri che un genio innovatore come Colin Chapman si sarebbe fermato alla leggerezza e non avrebbe tirato fuori anche qualcos'altro dal suo cervello per creare sempre macchine migliori e più performanti?
Non credo che un come Chapman si sarebbe fatto alcuno scrupolo nel cambiare completamente approccio se questo avesse potuto essere vincente. E il bello dei geni è proprio questo : non sai mai cosa aspettarti.
Invece da Geely credo sia chiaro cosa ci aspetta.
Quindi chi ha una cara vecchia "baracca" meglio se la tenga stretta che probabilmente diventerà un pezzo di storia dell'auto...

A buon intenditor poche parole  Razz

Si siamo sicuri al 100 X 1000, se conoscevi la sua filosofia, se hai seguito il suo modo di costruire auto in formula 1, se hai letto quello che dicevano di lui, sapresti che per lui la leggerezza era tutto ma proprio tutto, a costo di mettere a rischio la vita dei suoi piloti.
Era un genio dei telai, e sicuramente avrebbe continuato ad innovare, ma sempre nella direzione della leggerezza.



Lotus ha scritto:Lotus is a pioneer
We do not play by the rule book
Instead, we redefine it
When our rivals catch up, we move the bar once more
Lotus never stands still

Young Colin ChapmanThroughout the company's eight decades, it is innovation on road and track that has been key in delivering success. At the root of our DNA is Colin Chapman's obsession with light weight.
"Simplify, then add lightness", he said.
It was his philosophy, way before 'minimalism' became fashionable.

"Adding power makes you faster on the straights; subtracting weight makes you faster everywhere", was another of Chapman's premises.

By tradition, Lotus uses the least number of parts in its products. Yet, they are impeccably engineered, retain their lightness and work dependably. Our expertise in lightweight architecture has made us a leader in environmentally friendly vehicle technology. It is crucial for all of us but we have never lost our performance advantage and sheer driving pleasure.

Lotus Evora Sports RacerWe employ a team of top talent, many of whom are driver-engineers. We still engage the occasional Grand Prix hero, in order to hone our sportscars and ensure that they are fun to drive, even within posted speed restrictions. However, divert to the test track and we can out-gun our rivals comprehensively.

We do not need to have supported James Bond 007, as every Lotus comes standard with a licence to thrill. It is our uncompromising quest for automotive excellence, allied to a visionary attendance to style, that has made Lotus one of the most inspirational of British brands.

Lotus enjoys world renown that represents intense passion, tremendous individuality, a sense of fun and gritty determination. Yet, we have never lost sight of our primary aim of achieving the ultimate lightness, embodied sturdily, with a well-defined performance edge.

Even today, our now famous "lightweight laboratory" is at the heart of our business, redefining "lightweight" every day – using fewer, stronger components, utilising the latest generation composite materials and constantly striving – not just in thought, but in practice, to deliver the Lotus lightweight philosophy.
http://www.lotuscars.com/about-us/lotus-philosophy

Lotus si distingue proprio per questo motivo, se facessero le auto come le fanno tutti, sarebbe noiosa.

Comunque io continuo a non capirvi, perché continuate a battere chiodo su questo aspetto, visto che ci siete andate dai cinesi e ditegli di farvi una Lotus con tutti gli aiuti alla guida.

in un mondo competitivo come questo, forse distinguersi ed essere diversi, può essere la carta vincente, al contrario copiare tutti se non lo fai bene, diventa rischioso.

Io ho comprato e comprerò ancora una Lotus, proprio per questo: è un auto estrema per pochi appassionati con il pelo sullo stomaco, se cambierà filosofia, NON comprerò più una Lotus, e a quel punto voglio vedere chi dei ricchi possessori di Porsche, Aston, Maserati, Lambo, Ferrari, deciderà di comprare una Lotus.

Ecco perché l'Evora non ha avuto il successo, era il volevo ma non posso, cercava di stare al passo con la Porsche, ma serve molto di più per farlo.

http://www.lotus-driver.it

11 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 1:20 am

Lotus70

avatar
Admin
Admin


Ogni volta che vedo questo video piango.
Perché la tradizione è cosi disprezzata ultimamente?
Sembra che restare attaccati al passato, non sia un bene anzi, innovazione innovazione, eppure è il passato che definisce chi siamo.

Il genio:


Un video inedito:

http://www.lotus-driver.it

12 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 3:35 am

Micle

avatar
New Driver
New Driver
Lotus70 ha scritto:

Ogni volta che vedo questo video piango.
Perché la tradizione è cosi disprezzata ultimamente?
Sembra che restare attaccati al passato, non sia un bene anzi, innovazione innovazione, eppure è il passato che definisce chi siamo.

Il genio:


Un video inedito:


Nessuno disprezza la tradizione, altrimenti non avremo acquistato una Lotus e... okay sono un neofita del marchio ergo poca esperienza.

Quello che non capisco è come si può dire che dobbiamo restare attaccati al passato, quando la tradizione è stata creata da tale Colin Chapman che tutto ha fatto fuorché rispettare il "passato" e la "tradizione".

Sono alle prime pagine di una biografia molto interessante di Colin Chapman, che i più esperti conosceranno a memoria, leggendola mi rendo conto che lui non era solo per la leggerezza, il suo unico obiettivo era quello di vincere, vincere a qualunque costo anche sacrificando la vita di un pilota.
Ad esempio sulla MarkIII Chapman si inventò delle bocchette per "desiamesizzare" i condotti di aspirazione - ottenendo una potenza maggiore dal motore. Stessa situazione con la Mark VI dove lui stesso progetto delle nuove punterie che consentivano di migliorare notevolmente le prestazioni del motore. Certo i telai erano sempre costruiti nell'ottica della leggerezza ma era poi l'insieme a fare la differenza.

Vincere è diverso da leggero.

Poi credo di essere stato frainteso o forse mi sono spiegato male: non ho mai detto di volere un Lotus snaturata per far contenti i cinesi, ma solo che se fare un SUV vuol dire consentire a Lotus di continuare a costruire auto sportive secondo la filosofia classica di guidare l'auto (e non farsi guidare), allora ben venga!

13 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 3:46 am

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Semplice, perché Colin Chapman è morto, ed era lui il GENIO.
Lui e solo lui poteva innovare il marchio che ha fondato, con la sua filosofia che lo contraddistingueva.
Nessuno dice che la Lotus non deve innovare, ma forse confondete che cosa è innovazione nella filosofia di Colin Chapman, con quella che imperversa sulle sportive di oggi.
Per me Colin sarebbe più simile ad un Pagani, che produce il carbotitanio.
Colin Chapman, è stato il primo ad usare il carbonio nella formula 1.
Quindi penso che la ricerca deve andare solo nella direzione della leggerezza, aerodinamica, e handling.
Senza elettronica, o con il minimo possibile.
Un computer di bordo non è innovazione, un kers mi aumenta il peso, aiuti alla guida mi tolgono il gusto di guidare.

Oggi Lotus ha una filosofia che è sopravvissuta alla morte di Colin, e questa filosofia è che le Lotus sono ancora auto da guidare veramente, che vanno forte in pista e su strada grazie al poco peso, e non agli aiuti elettronici.

E' questo che la distingue da tutte le altre sportive, se questo cambia, diventerà una bella sportiva come altre.



Ultima modifica di Lotus70 il Ven 22 Dic 2017, 4:15 am, modificato 1 volta

http://www.lotus-driver.it

14 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 3:58 am

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Mettiamola cosi.
Ma voi perché avete comprato una Lotus?
Ma sinceri veramente, abbiate il coraggio di dire tutta la verità.

http://www.lotus-driver.it

15 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 8:01 am

Luciano51

avatar
Racing Driver
Racing Driver
Perchè ho comprato una Lotus? Risposta immediata: per la profonda emozione che ho provato la prima volta che ho avuto la fortuna di andare ad Hethel vedendo di persona l’entusiasmo e la passione con cui i vecchi collaboratori di Colin parlavano del loro Grande capo e della storia Lotus.
Lì il tempo non è passato e tutto viene ancora fatto a mano veramente, altro che robot, con tutti i pregi e difetti collegati, ma quando vedi uscire le Lotus dalla linea di montaggio ti rendi conto che quelle non sono auto qualsiasi, ma che hanno un’anima infusa loro da un piccolo gruppo di persone speciali, ormai difficili da incontrare nella caotica realtà di tutti i giorni.
Quando poi ci sali e le guidi decidi immediatamente che appena ne hai la possibilitá te ne comprerai una, non importa tanto che modello o con quanti cavalli, nuova od usata, l’importante è che sia LOTUS, possibilmente originale al 100%.
Avere una Lotus è come avere un bel quadro od un altro oggetto artistico di valore, è il frutto di emozioni per suscitare emozioni sia statiche che, soprattutto, dinamiche e questo aspetto è difficilmente riscontrabile in altre auto.
Lotus è un virus, piacevolissimo virus, che ti contagia e ti allieta la giornata anche solo al pensiero di averla in garage pronta per un giro di guida da intenditori appassionati.



Ultima modifica di Luciano51 il Ven 22 Dic 2017, 8:51 am, modificato 1 volta

16 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 8:18 am

Giallo

avatar
Pilot
Pilot
Condivido la visione del Luciano. Una Lotus bisogna averla in garage perché di auto così ce ne saranno sempre meno. Un'opera d'arte da conservare nella rigorosa originalità, con i pregi e i difetti.
Un piacere infinito nella guida.... Il futuro invece va nella direzione di cui al primo post di questo topic, con un'elettronica invasiva del tutto votata alla sicurezza stradale, con la minor parteciapzione possibile del conducente. A me questa roba NON-INTERESSA.

17 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 11:12 am

Luca

avatar
Test Driver
Test Driver
Buongiorno guys,

teniamoci strette le nostre macchinine perchè, come correttamente evidenziato da tutti auto così non ne faranno più, il problema delle emissioni sta facendo scomparire gli aspirati , le aziende vogliono più sicurezza sulle auto prodotte e le dotano di dispositivi iper tecnologici che personalmente non mi piacciono , ma il mondo va cosi e non ci possiamo fare nulla, ahimè. tra qualche anno ti potrai perfino fare la barba in auto mentre il pilota automatico ti porta a destinazione 
La settimana scorsa sono salito sulla tesla di un amico , si vantava dello zero/cento , del comfort e della capacita di carico bagagli .
Gli ho detto"bella" ma che senzasioni ti dà? E' come farsi la doccia con addosso l'impermeabile.
Purtroppo , o per fortuna il SUV permette alle aziende di fare soldi da destinare in ricerca e sviluppo, Porsche è stata lungimirante in questo quando ha prodotto la GAYENNE  Very Happy.
Per quanto ci riguarda bisogna solo sperare che i cinesi non stravolgano l'essenza e lo spirito voluti da Mr. Chapman .
Per quel poco che li conosco , visto anche quello che hanno fatto con Volvo, mi aspetto invece che iniettino denaro per rilanciare il nostro marchio .
Dovesse essere invece il contrario, consideriamoci fortunati di possedere una Lotus .
Colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti i membri del forum .

18 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 11:19 am

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Sono contento che in pratica, siamo tutti d'accordo ed anche un po preoccupati, sull'argomento "futuro".

Ogniuno di noi, a modo suo, e d'accordo sul fatto che la Lotus non devrebbe seguire le tendenze ma continuare a produrre auto sportive in base all rapporto "peso-potenza"
Se poi alla propria gamma vuole aggiungere suv o biciclette, per guadagnarci, e un altro paio di maniche.

Sul, che cosa avrebbe fatto Colin Chapman se era ancora con noi... veramente non posso pensarlo. Ma, parlando di una persona che viene indicato come genio ed inventore, ho i miei seri dubbi che avrebbe,
minimamente cambiato la sua filosofia per vendere piu auto.

Forse avrebbe modificato qualcosa nell'ambito della F1 (per essere vittorioso) ma fino la. Probabilmente avrebbe giocato molto sulle regole della F1 odierna.



Queste persone sono coerenti con i loro "credo" ma sono anche difficili di natura, difficili da seguire, da comprendere, da trattare, e seguono, dall'inizio alla fine, la propria strada, a prescindere cosa pensano gli'altri.
Vengono al mondo cosi, e se ne vanno cosi...

Ora, la domanda. Perche ho comprato la Elise.

Ammetto che non l'ho comprata con la testa. Non ci ho ragionato su'. Non l'ho comprata per investimento futuro. L'ho comprata con quello che mi ha detto il cuore, senza ragionarci, e senza calcolare i costi futuri. Prima di comprarla, non l'ho mai provata, non ci sono mai entrato dentro. Ho letto molto sull'argomento, ed l'unica cosa che volevo era che fosse una S2 motorizzata Rover, anche se molti ne parlavano male. Non mi interessava il colore o se era da 122 o 160cv.

Ma, come ha detto Paulo Coelho "Quando desideri una cosa, tutto l'Universo trama affinché tu possa realizzarla..." mi e capitato il tipo che ha voluto scambiare la mia bella Fulvia del 69' con la 111 vvc. Quando l'ho vista la prima volta, ero talmente emozionato che mi sono dimenticato di controllare tutte, ma tutte le cose da controllare (si, e vero) e tutto il tempo speso a leggere e imparare cosa c'e' da verificare, sono andati in pattumiera in circa... 2 secondi.... e cosi, non ho visto certi difetti che il propietario si e "scordato" di dirmi. La si, sono stato fortunato, perche aveva problemi ma grazie a Dio, tutti perfettamente risolvibili.

Ed ora, andando in giro, mi chiedono:

-D: Di che anno e? R: 2002   -D: Ma davvero? R- Si!    -D: E, che cilindrata/cv ha? R: Quanto basta! (per farla corta.. invecie continuano)   -D: abs? R: No!    -D: Esp? R: No!.    -D: A/c? R:No!    -D:Airbag? R:No!      -D:Vetri elettrici? R:No!      -D: Differenziale? R: No!      -D: Ha il turbo? R: No!      -D: Ma che cosa e? Solo motore e sospensioni? R: Si!    -D: E che marca e? R: E una Lotus! E fanno, Ahhh, ho capito. (nessuno chiede quanto pesa...)

Invecie le donne e bambini chiedono se possono fare una foto o entrarci dentro. Non gliene frega di meno, dei cv e delle sospensioni... la adorano, ma non sanno il perche...

Che dire di piu?  Che, stamattina mi son fatto 20km con il motorino (la buell la prendo d'estate) per andare alla Elise per 20 minuti, per entarci dentro e vedere se sta bene.

Anzi, colgo l'occasione per mandarvi gli auguri di buone feste che mi ha detto di dirvi...

Ma per finire, aggiungo un altra frase importante del Genio e Inventore Colin Chapman. Wink



santa

Ps: La Lotus Philosophy, bisognerebbe metterla in prima pagina e chi si iscrive al forum la deve impare a memoria... o almeno leggerla prima di dire la sua.

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

19 Re: E questo il futuro? il Ven 22 Dic 2017, 5:57 pm

Micle

avatar
New Driver
New Driver
Ho comprato una Lotus perchè circa 15 anni fà - forse anche qualcosa in più - sono andato dal concessionario locale il quale mi ha fatto fare un giro di mezz'oretta circa con una Elise S2 e mi piacque talmente tanto che mi è sempre rimasto il tarlo. Al tempo i figli erano piccoli e una terza macchina in casa per divertimento non era il caso di averla.

Quest'anno pensavo di aver superato il tarlo e stavo per acquistare un'auto due posti (visto che i miei figli oramai hanno lasciato il nido familiare) e "per caso" passai davanti a quel concessionario. Entrai e rimasi folgorato da quell'auto blu in vetrina.

Non ero e non mi definisco un cultore del marchio Lotus, ignoro tante, troppe cose, ma una la so: "il fascino e l'esclusività di una Lotus sono inimitabili." e tanto mi basta.

Buon Natale e Buone Feste a Tutti i membri del Forum! santa santa santa

20 Re: E questo il futuro? il Sab 23 Dic 2017, 8:04 am

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Bella storia Micle ! Mi piace !

Ma cosi come raccontiamo, me compreso, il perche abbiamo comprato la Lotus, mi ricorda certi film deve mostrano delle sessioni, dove si raggruppano i (alchool-tossico-sesso) dipendenti, sapete in quelle stanze grandi con 10-15 sedie messe circolarmente al centro della stanza, e su una sedia c'e' lotus70, che dice "Buon giorno, chi vuole cominciare?" E mi alzo e dico " Buongiorno, sono fabio e sono Lotusdipendente..." E tutti fanno "ahhh, e scuotono la testa.." " e, sono 23 ore e 15 minuti che non la uso..." Ahhh, di nuovo!

Comunque, continuate ! Mi piacciono le storie a Happy End !  bounce

santa

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

21 Re: E questo il futuro? il Sab 23 Dic 2017, 8:43 am

Micle

avatar
New Driver
New Driver
fabioB ha scritto:Bella storia Micle ! Mi piace !

Ma cosi come raccontiamo, me compreso, il perche abbiamo comprato la Lotus, mi ricorda certi film deve mostrano delle sessioni, dove si raggruppano i (alchool-tossico-sesso) dipendenti, sapete in quelle stanze grandi con 10-15 sedie messe circolarmente al centro della stanza, e su una sedia c'e' lotus70, che dice "Buon giorno, chi vuole cominciare?" E mi alzo e dico " Buongiorno, sono fabio e sono Lotusdipendente..." E tutti fanno "ahhh, e scuotono la testa.." " e, sono 23 ore e 15 minuti che non la uso..." Ahhh, di nuovo!

Comunque, continuate ! Mi piacciono le storie a Happy End !  bounce

santa

AHAHAHAHAH Quoto al 100%!  L'immagine è perfetta Very Happy  Sembra proprio una riunione degli alcolisti anonimi... poi alla fine tutti ti dicono bravo e ti battono le mani perchè sei in astinenza da qualche ora Twisted Evil

22 Re: E questo il futuro? il Gio 28 Dic 2017, 10:46 pm

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Micle ha scritto:Ho comprato una Lotus perchè circa 15 anni fà - forse anche qualcosa in più - sono andato dal concessionario locale il quale mi ha fatto fare un giro di mezz'oretta circa con una Elise S2 e mi piacque talmente tanto che mi è sempre rimasto il tarlo. Al tempo i figli erano piccoli e una terza macchina in casa per divertimento non era il caso di averla.

Quest'anno pensavo di aver superato il tarlo e stavo per acquistare un'auto due posti (visto che i miei figli oramai hanno lasciato il nido familiare) e "per caso" passai davanti a quel concessionario. Entrai e rimasi folgorato da quell'auto blu in vetrina.

Non ero e non mi definisco un cultore del marchio Lotus, ignoro tante, troppe cose, ma una la so: 0]]"il fascino e l'esclusività di una Lotus sono inimitabili."[/b] e tanto mi basta.

Buon Natale e Buone Feste a Tutti i membri del Forum! santa santa santa
Ottima risposta da parte di tutti, ma secondo me non siete veramente entrati nel profondo della questione.
Ecco perché incomincio da te, in cosa secondo te, il fascino e l'esclusività di una Lotus si distingue dalle altre supercar?

fabioB ha scritto:Bella storia Micle ! Mi piace !

Ma cosi come raccontiamo, me compreso, il perche abbiamo comprato la Lotus, mi ricorda certi film deve mostrano delle sessioni, dove si raggruppano i (alchool-tossico-sesso) dipendenti, sapete in quelle stanze grandi con 10-15 sedie messe circolarmente al centro della stanza, e su una sedia c'e' lotus70, che dice "Buon giorno, chi vuole cominciare?" E mi alzo e dico " Buongiorno, sono fabio e sono Lotusdipendente..." E tutti fanno "ahhh, e scuotono la testa.." " e, sono 23 ore e 15 minuti che non la uso..." Ahhh, di nuovo!

Comunque, continuate ! Mi piacciono le storie a Happy End !  bounce

santa
rolling on the floor

Bella questa, una bella terapia per disintossicarsi dalla lotus. Very Happy
Io non sarei il più adatto a dare il buon esempio, visto che non riesco a rinunciarci da ben 16 anni, e se contiamo da quanto ne sognavo una allora......

http://www.lotus-driver.it

23 Re: E questo il futuro? il Ven 29 Dic 2017, 8:44 am

Micle

avatar
New Driver
New Driver
Lotus70 ha scritto:Ottima risposta da parte di tutti, ma secondo me non siete veramente entrati nel profondo della questione.
Ecco perché incomincio da te, in cosa secondo te, il fascino e l'esclusività di una Lotus si distingue dalle altre supercar?

Vado di getto con la prima risposta che mi viene, perchè credo sia anche quella più verace: secondo me è come quando ti innamori di una donna. Certo, sarà perchè è bella, intelligente, simpatica e ci stai bene insieme. Però di donne belle, intelligenti e simpatiche non è che ce ne sia solo una, ma solo una ti da quella scarica in più perchè solo lei è cosi come davvero piace a te. Poi con le altre puoi avere un'avventura ma quella a cui non sai rinunciare è sempre la stessa.
Credo che per noi maschietti questo valga anche per determinati oggetti tra cui, appunto le automobili. Di questi tempi di auto belle in giro ce ne sono. Alcune sono sogni irrealizzabili, ma mai porsi un limite, devi sempre osare se vuoi realizzare i tuoi sogni e questa è la mia filosofia di vita.
Una lunga premessa per arrivare a dare una serie di risposte, non in ordine d'importanza, sul perchè proprio Lotus?

- non la ritengo una Supercar ma una "super sportiva da pista portata su strada";
- sensazione di guida e di controllo di quello che accade alla base di quel piccolo volante;
- appena ci sali dentro ti fa sentire più giovane e ti si stampa un sorriso in faccia;
- non fa cafone come altre auto (vedi Ferrari, Lambo etc.);
- non sei uno dei tanti con la solita Porsche;
- non è un auto che sente il peso degli anni e che ti stanca nel tempo;
potrei aggiungere molto altro ma mi fermo qui.
Anzi sarebbe bello fare una lista completa con il contributo di tutti i Lotussari, cosi vediamo come la pensano!

24 Re: E questo il futuro? il Ven 29 Dic 2017, 10:01 am

fabioB

avatar
Pilot
Pilot
Micle ha scritto: "il fascino e l'esclusività di una Lotus sono inimitabili."

Per me:

Fascino: Richiamo interiore proveniente da qualcosa l’irresistibilmente attrattivo (viene attribuito alla bellezza) (Treccani)

Bellezza: è una specie di armonia visibile che penetra soavemente nei cuori umani (Foscolo)

Armonia visibile: Lotus Elise

Ps: Al posto di Elise, ognuno puo mettere quello che trova "irresistibilmente attrattivo"


Passi il prossimo ! A me gira la testa... Arrow

https://www.youtube.com/channel/UCdBfMENLrH4cA0iUqXVm2kg?view_as

25 Re: E questo il futuro? il Ven 29 Dic 2017, 9:31 pm

paolo111s

avatar
Outstanding
Outstanding
Vabbè,
riprendo per l'ennesima volta il mio Lotus pensiero, (tralasciando che a 10 anni vidi a Monza, prima del GP la Esprit JPS parcheggiata al paddock con la scritta World champion e dissi: quella e la macchina che comprerò da grande. Alla faccia di Ferrari, Porsche, Mercedes, ecc.
.....30 anni dopo arriva l'Elise):


E’ leggera, è pungente, è scattante, è attraente, è una spider, e soprattutto, rappresenta la quintessenzialità del pensiero Britannico, anche se è un  1.8 litri e deve il nome alla nipote di un imprenditore Italiano.
Adoro come ti fa sentire quando la guidi, adoro il fatto che per una quantità di soldi relativamente bassa (soprattutto se la si compra usata) fa arrossire auto ben più cavallate e costose. Ma soprattutto l’adoro perchè è esagerata.
La maggior parte delle auto sportive, quando le guardi, sembrano dirti “hai visto come sono gnocca?” mentre l’Elise sembra fissarti di rimando e chiederti: “che c***o guardi?”
Adoro queste auto, le adoro perchè sono da intenditori, auto che piacciono a chi va oltre, auto esagerate, scomposte, irrazionali. Sono auto da pazzi. Ecco perchè l’ho voluta provare, perchè è un’auto da pazzi.

Allora perchè questa?

E’ piuttosto semplice, a dire la verità.
A differenza della concorrenza tedesca, questa non è auto che si compra perchè è tecnologicamente avanzata.
Non si compra perchè va di moda o per fare i fighetti.
Non è un’auto che compri perchè paga papà, o perchè ne hai bisogno.
E’ un’auto che compri perchè LA VUOI.

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum