LOTUS DRIVER


Forum Lotus Elise Exige Evora Esprit Elan Elite Eclat 2-Eleven 340R - Bentornato Ospite

GIRO DEL LAGO DI GARDA e 1° CONCORSO D'ELEGANZA LOTUS 10 APRILE 2016: CLICCA QUI!
Vuoi vedere la tua Lotus in home page? CLICCA QUI!
Novità: Portale Online - Galleria immagini - Calendario Eventi attivo!!!

Non sei connesso Connettiti o registrati

Jenvey corpi farfallati direct to head + airbox S1

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

RANA1971

avatar
Novice
Novice
Cari amici,
è da un po' che non scrivo, anche perchè ho da parecchio l'auto ferma per un upgrade del sistema di raffreddamento.
Sto ragionando sul miglior sistema di aspirazione per l'elise s1.
Attualmente ho sostituito il filtro aria diretto a cono (l'unica alterazione a suo tempo effettuata sul kit CONRERO che incredibilmente sulla prova al banco mi ha reso 150 cv, forse un po' troppo ottimistici e che aveva un tubo dritto praticamente senza filtro) con un ITG, ma mi è venuta una scimmia ben più grossa.
Sono interessato al kit Jenvey che ha quattro corpi fafallati che si innestano direttamente sulla testa ed i cui tromboncini sono raccordati da un airbox in fibra collegato ad un filtro a cono, ma forse compatibile anche con l'ITG.
In pratica il sistema di aspirazione è simile a quello dell'exige s1 con rover VHPE.
Qualcuno ha avuto esperienze con simili sistemi di aspirazione o può aiutarmi a capire quali sono i vantaggi in termini di incremento di potenza? Secondo voi può essere montato con la centralina originale?
I consigli sarebbero importanti perchè il kit costa 1.500 da montare ed il montaggio non è neppure agevole, comportando la reinstallazione di tutto il sistema di iniezione ed il relativo ricablaggio.
Dovrei, dunque essere il più possibile certo dei risultati.
Grazie e scusate.
RANA alien

Andrea7


Novice
Novice
Ciao.
I 4 corpi vanno necessariamente montati con centralina programmabile (vedi Emerald).
Con testa a valvole piccole non lavorata e cams spinte ottieni 160-165 cv veri (dipende dal profilo delle cams che hai su).
Lavori la testa e mantieni le valvole piccole arrivi a 170-175 cv.
Tieni però in considerazione che i pistoni originali reggono fino a 160 cv circa.
Se vai oltre devi sostituirli con pistoni stampati (buoni fino 200 e rotti cavalli) o con i pistoni trophy/vvc 160cv (buoni fino ai 190-200cv).
Se monti una testa VVC (valvole grandi) e compri il kit per l' alloggiamento delle cams fisse + le cams puoi arrivare a 180cv circa.
Se lavori la testa arrivi intorno ai 200cv.
E questo e tutto mi pare.
NOTA: se ricordo bene le cams del kit CONRERO erano abbastanza spinte...e si racconta rendessero molto bene con i 4 corpi.
Con il primo step mi aspetterei di essere più vicino ai 165 e rotti cv che ai 160..
Ciao

Andrea7


Novice
Novice
P.s. il kit CONRERO, ma vado sempre a memoria, era dato in origine per un kit da 150-155 cv..quindi i risultati che hai ottenuto dovrebbero essere abbastanza attendibili...
Il sistema Jenvey che vuoi montare è diverso da quello che era montato sulle VHPD: tutti e due sono 4 corpi ma il Jenvey è direttamente raccordato alla testa, il 4 corpi VHPD era flangiato alla testa tramite un collettore.

RANA1971

avatar
Novice
Novice
Grazie mille Andrea7. Precisissimo...
Grazie anche per l'info sui pistoni originali e sul loro limite. Non ne ero a conoscenza. Credevo che il problema fosse piuttosto quello delle guarnizioni di testa anche se mi era stato detto che oltre i 160 l'affidabilità e' in discussione senza modifiche radicali.
Un'ultima cosetta non mi e' chiarissima. Dici che occorre il montaggio di una emerald. E' proprio necessaria o e' questione di ottimizzazione della resa del jenvey? Grazie mille

RANA1971

avatar
Novice
Novice
Ho visto che lavori in lotus Milano... Grande! Potreste eventualmente seguirmi su questi lavori?

Andrea7


Novice
Novice
DEVI montare una centralina programmabile.
La tua centralina di serie è inviolabile e non sarebbe mai in grado di gestire i 4 corpi per tutta una serie di motivi.
Il motivo più evidente è che, con i 4 corpi, aumenti in modo notevole il "respiro" del motore grazie all' ingresso in camera di scoppio di molta più aria.
Va da se che dovrai adeguare la portata di carburante per recuperare il giusto rapporto stechiometrico cosa che, con centra originale, non puoi fare.
Se non te la senti di spendere cifre del genere una buona soluzione può essere mantenere il monocorpo e lavorare la testa.
Con ulteriori piccole modifiche avresti quasi 160 cv senza dover necessariamente sostituire la centralina. Entro certi limiti la centra di serie riesce ad adeguare la carburazione. Ovvio che una centralina programmabile sarebbe sempre la soluzione migliore.
Tieni però in considerazione che fare la testa vuol dire aprire il motore.
Comunque è più facile parlarne..se vuoi vienici a trovare.
Facciamo 2 chiacchere e ti offro un caffè..
Ciao

RANA1971

avatar
Novice
Novice
Grazie davvero Andrea...
Temevo in effetti due aspetti: il primo l'inadeguatezza della centralina originale, il secondo le difficoltà di montaggio che, ho riscontrato, richiede anche di apportare alcune delicate modifiche ai TBD2H, che non sono proprio plug and play.
Farò così:
- verificherò l'efficienza dell'ITG che ho appena montato, sperando che mi renda qualche cosa in più rispetto al filtro diretto a cono. Anche qui però mi auguro che la sostituzione abbia un qualche effetto positivo perchè l'ITG è progettato per il corpo farfallato di serie, mentre io monto il 52 del KIT Conrero, per cui ho dovuto far fare un adattatore specifico in alluminio, progettato in modo da non intralciare il flusso d'aria.
- sostituirò l'attuale terminale di scarico janspeed sport mid steel del 1998 con un larini club sport che, da taluni, è considerato tra i più validi.
Rullerò di nuovo l'auto e vediamo cosa salta fuori.
- intanto potenzierò il sistema di raffreddamento con radiatore tri-core in alluminio, ventoline varie e termostato remoto perchè secondo me il rover gira un po' troppo caldo.
Che dici?
Comunque ci sentiremo senz'altro perchè la mia intenzione è di valutare anche soluzioni più articolate.
Che vuoi fare... non so stare senza mettere le mani sul motore...
Grazie ancora di vero cuore ad un grande acquisto per questo forum!
Rana alien

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Mi risulta che spesso devi tagliare anche la paratia motore che separa il bagagliaio per farci stare i 4 corpi.
Personalmente per pochi cv in più non farei un lavoro simile, se lo fai devi puntare a 180/200cv altrimenti non ha senso, quindi la centralina programmabile è assolutamente necessaria.

Io lavorerei sullo scarico, sul filtro dell'aria e magari potresti montare un modulo unichip per gestire meglio la carburazione, ma non farei altri lavori.


_________________
Olio Pakelo Krypton XT 5W-30 o 5W-40,  o Krypton 10W-60,  o Krypton Racing.
http://www.lotus-driver.it

Andrea7


Novice
Novice
Quanti complimenti... Embarassed
Sono solo un appassionato come la maggior parte degli utenti Lotus..
Comunque ci sono airbox per 4 corpi che alloggiano senza modifiche al bagagliaio.
L' Unichip non la cosiglierei: a quel prezzo meglio la Emerald che ha molte più possibilità.
Altrimenti, in caso di interventi più lievi, tanto vale lasciare la centralina di serie.
Per quanto riguarda lo scarico la cosa più importante sono i collettori.
Il terminale influisce molto poco...più che altro "ottimizza"..
Quindi, anche se rimani sul soft, i 4-2-1 sono un must.
Sul tuo motore puoi scatalizzare senza grossi problemi ma perdi un pò ai bassi.
Meglio se monti cat sportivo 200 celle.

Ribadisco che, se il tuo obiettivo erano i 160cv, con il kit che hai già su se lavori la testa più o meno ci sei.
Con i 4 corpi e le tue cams all' 80% sfondi la soglia dei 165: le Conrero avevano valori di incrocio e durata che andavano molto bene con i 4 corpi.
Se non fai tanta pista e lasci il limitatore originale, i pistoni reggono ancora.
Ciao

Andrea7


Novice
Novice
P.s.
Le modifiche per migliorare il raffreddamento sono sempre benvenute..

RANA1971

avatar
Novice
Novice
Grazie ancora...
Non sono complimenti: è un piacere trovare un forum di appassionati compententi e gentili e quanto più si diffondono le informazioni tecniche, tanto più il forum diventa ricco e interessante per tutti.
Si creano nuove opportunità e si impara molto.
Per rispondere a lotus70, in effetti ho pochi margini per lavorare sullo scarico.
Monto già i colli del kit Conrero, che sono un "pezzo di antiquariato" e, a quanto dicono, molto ben progettati, per cui non vorrei per ora sostituirli.
Mi resta da lavorare sul terminale. Come detto ora ho un janspeed sport del 1998, il primo "ufficiale" preparato per l'early elise e dato da wiki-seloc come capace di incrementare la potenza di circa 6 cv (che a me per un terminale paiono una mostruosità!). Ad ogni modo, il LARINI CS è dato da taluni per un incremento di circa 7 cv (pure secondo me troppo ottimistici), ma si tratterebbe di un affinamento, che oltretutto migliora il sound.
Quanto all'aspirazione, ho già l'ITG che dovrebbe essere buono ed il CF da 52, per cui mi rimane solo eventualmente l'installazione del collettore della VVC, che però mi pare richieda di essere raccordato alla testa con appositi interventi di modifica. A quel punto, tirata giù la testa, mi conviene fare anche lavori più consistenti al motore. Anche qui, dunque, ho dunque margini minimi se non voglio aprire il motore (che, tra l'altro, ha soli 7000 km, essendo stato sostituito dal primo proprietario).
Quanto alle camme del Kit CONRERO è vero, sono un portento... è incredibile il tiro in alto che garantiscono e devo dire che le irregolarità al minimo da molti denunciate ci sono ma per ora sono più che tollerabili.
Insomma, con questi minimi interventi (ITG invece che filtro a cono e Larini CS invece che JANSPEED Sport) sarei già contento di superare di poco la soglia dei 150 CV risultanti al banco, che sono comunque un bell'andare sulle elise primissima serie, specialmente associate alla coppia corta del kit CONRERO.
Quindi seguo per ora il vostro consiglio: niente JENVEY e mente aperta per riflettere su interventi più meditati e globali.
PS. Sapevo che il kit COnrero dichiarava sui 150 CV, ma mi è stato detto che raramente si leggevano più di 145-147 cv.
Ciao ciao
RANA alien

Andrea7


Novice
Novice
Sinceramente non ricordavo che il kit CONRERO prevedesse anche i colli di scarico...meglio così!
Il collettore d' aspirazione VVC non lo avevo tirato in ballo perchè, come hai detto te, se non viene raccordato alla testa è addirittura controproducente: si forma uno scalino che crea turbolenze all' aria in ingresso.
Comunque è vero che i 4 corpi costano tanto e, con la tua configurazione, non darebbero molti cavalli, ma è l' unica soluzione che ti permetterebbe di superare i 160cv senza aprire il motore e che, un domani, ti sarebbero comunque indispensabili per potenze più alte (insieme alla centralina).
Rimane valido l' invito per il caffè..
Ciao!!

Lotus70

avatar
Admin
Admin
Sulla mia ho fatto montare il collettore d'aspirazione in alluminio del 160cv VVC, ovviamente ho fatto raccordare la testa fresandola senza smontarla, il risultato è ottimo e sicuramente guadagni ancora qualcosa.

Io lo consiglio.


_________________
Olio Pakelo Krypton XT 5W-30 o 5W-40,  o Krypton 10W-60,  o Krypton Racing.
http://www.lotus-driver.it

RANA1971

avatar
Novice
Novice
Il caffè non mancherà davvero...

Quanto al collettore VVC, mi fa piacere sapere che si può montare anche senza aprire il motore.

L'ho visto, accoppiato ad una aspirazione Hurricane, su una elise s1 che sta dal mio meccanico e che è stata preparata da PB racing.

ciao ciao
RANA alien

Th3 J0k3r N01r

avatar
Champion
Champion
la modifica con il collettore d aspirazione in alluminio del vvc la voglio fare anche io... Twisted Evil

http://www.facebook.com/#!/pages/Redrum-Dark-Store/1252120342047

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum